Select your location
Internacional - Inglés

Barcellona, Parigi e Sydney si uniscono alla C-Guide

C & Architecture, Notizie

  • Grazie al sito Web e all’app mobile, la C-Guide consente agli utenti di scoprire i progetti comodamente da casa propria, incentivando al contempo le visite agli edifici, riconoscendo direttamente il valore educativo della scoperta dell’architettura cittadina.
  • La C-Guide ora presenta cinque città principali: Londra, Los Angeles, Barcellona, Parigi e Sydney.

Il Gruppo Cosentino e la Foundation for Contemporary Architecture hanno aggiunto tre nuove città alla C-Guide, la guida globale sull’architettura contemporanea che mira a promuovere la consapevolezza e il riconoscimento delle attuali eccellenze architettoniche nel mondo, al di là del mondo accademico.

PARIS_Paris Longchamp [Dominique Perault Architecte] ©Michel Denance

Barcellona, Sydney e Parigi si uniscono a Londra e Los Angeles, le due città con le quali la C-Guide è stata lanciata nel 2019. Londra è stata la prima metropoli ad essere inclusa nella Guida, che è stata celebrata in un evento nel dicembre 2019 a Cosentino City, a Londra. La seconda città, Los Angeles, è stata presentata a Cosentino City a Los Angeles nel gennaio 2020. Cosentino e la Foundation for Contemporary Architecture avevano programmato di organizzare eventi di presentazione in ciascuna delle nuove città aderenti alla guida, tuttavia a causa dell’attuale crisi sanitaria globale, il comitato organizzatore ha optato per il lancio delle tre nuove città, Barcellona, Sydney e Parigi, allo stesso tempo, apportando contenuti innovativi di qualità sull’architettura contemporanea a un pubblico attualmente confinato nelle proprie case.

BARCELONA_Centro Cívico Cristalerías Planell [H Arquitectes] 2015 ©Adrià Goula


SIDNEY_Mezquita Punchbowl [Camdalepas Associates] ©Rory Gardiner

Le prossime città da inserire nella Guida saranno Amsterdam, Dubai, Chicago, Stoccolma e Montreal, come parte di un’ambiziosa sfida per espandere la copertura su gran parte del globo.

Tramite un sito Web e un’app mobile , la C-Guide avvicina la società e l’architettura contemporanea, consentendo al pubblico di esplorare ogni città senza uscire di casa incentivandolo a visitare di persona gli edifici selezionati. La C-Guide mira a sensibilizzare l’importanza della città, degli spazi pubblici e dell’architettura nella vita dei cittadini.

Maggiori informazioni sulla C-Guide

Web: http://c.guide/ – App (Apple e Android): C-Guide

Dato l’argomento contemporaneo, la C-Guide include solo opere costruite a partire dal 1979, che offrono una prospettiva di 40 anni che aiuta a riflettere sull’architettura globale nel suo insieme. Le opere incluse nella guida sono scelte da un comitato scientifico della Foundation for Contemporary Architecture, che tiene conto di tre categorie di interesse:

  1. Tensione locale globale: progetti con due visioni opposte che mirano a rafforzare le specificità locali di ogni città e/o che sono più inclini a rappresentare l’omogeneizzazione spaziale del mondo.
  2. Funzione simbolica:progetti che generano processi partecipativi collettivi, spazi che simboleggiano l’emergere di identità geografiche e/o luoghi che hanno generato una particolare rilevanza nell’immaginario collettivo a causa della loro comparsa nel cinema o nei media.
  3. Spazio pubblico:opere che svolgono un ruolo urbano, in particolare quelle che diventano un punto di incontro o di scambi nella città e/o che svolgono un ruolo cruciale nella nostra conoscenza delle città odierne.

 

I progetti inclusi nella C-Guide sono classificati in tre categorie:

  • C: Architettura molto buona. Da non perdere se ti trovi in zona
  • CC:Architettura eccellente. Un luogo indispensabile da visitare se ti trovi in città
  • CCC: Architettura eccezionale. Da non perdere, non importa dove ti trovi

 

  • Gli utenti possono partecipare:

Ogni progetto nella guida presenta la sua galleria di immagini (alcune includono anche piantine o disegni del processo di progettazione) e un file che include una descrizione dell’opera, il progettista, l’anno di costruzione, l’ubicazione, la categoria (C, CC, CCC), quanto facilmente puoi visitarla (se puoi visitarla, se è visibile dalla strada, visite programmate o non disponibile per le visite) e delle etichette (che ti aiutano a capirle e che sono proposte dal comitato della C-Guide e dagli stessi utenti). La piattaforma offre agli utenti la possibilità di eseguire una ricerca rapida, considerando gli stessi parametri inclusi nel file per ciascun progetto.

Questo non è solo uno strumento per gli architetti, ma per chiunque sia curioso e interessato all’architettura e che desideri confrontare le proprie opinioni sui progetti selezionati con quelle di un gruppo di esperti di architettura”, commenta Santiago Alfonso, vice-presidente di Marketing e Comunicazione per il Gruppo Cosentino.

Da parte sua, Carlos Anaya, coordinatore del programma per la Foundation for Contemporary Architecture, ha osservato i doppi ruoli svolti dalla guida: “È progettata per accompagnarci nelle nostre visite ai vari progetti, che sono tutti degni di essere inclusi nella storia dell’architettura degli ultimi tempi e che di solito non sono presenti in alcun manuale. E la sua capacità di portare un’eccezionale architettura contemporanea nelle nostre case lo rende anche uno strumento molto potente, soprattutto date le attuali circostanze difficili”.


Previous article
Più tempo in casa? Valorizza e sfrutta al meglio la tua cucina con i nostri suggerimenti