Select your location
Internacional - Inglés

Come organizzare la tua cucina… e mantenerla tale

C & Architecture, Notizie

Di questi tempi, mantenere pulite e disinfettate le cucine e i piani di lavoro ha assunto un’importanza particolare per la nostra salute. Inoltre, abbiamo del tempo in più per eseguire una pulizia quotidiana adeguata. La cucina ha più germi di qualsiasi altra stanza nella casa, anche più del bagno, secondo il responsabile microbiologo Vuoi cogliere l’occasione per riorganizzare la tua cucina? 

TIENI SOLO LE COSE ESSENZIALI

Per evitare quella valanga di tupperware ogni volta che cerchi un contenitore o di svuotare un’intera credenza solo per scovare quella grande pirofila, il primo passo è l’eliminazione. Cosa dovrei buttare via? Qualsiasi cosa di rotto o inutile. Cosa dovrei dare via? Qualsiasi cosa in buone condizioni che non si utilizza più o non è più necessario. Secondo il metodo KonMari di Marie Kondo, ogni cassetto, armadio e credenza dovrebbe essere completamente svuotato prima di separare i contenuti. Cogli l’occasione per eseguire una buona pulizia anche all’interno. Evita la tentazione di rimuovere solo gli oggetti che non ritieni necessari, perché finirai per conservare cose che non usi mai realmente. Tieni solo le cose essenziali!

SISTEMIAMO!

Il prossimo passo verso una riorganizzazione efficiente della cucina è quello di sistemare le cose. È meglio svolgere questa attività in tre fasi: in primo luogo, sistema tutti gli utensili da cucina e le stoviglie (pentole, padelle, stoviglie, bicchieri, posate, tovaglie, ecc.), quindi i prodotti per la pulizia (panni, pastiglie per lavastoviglie, strofinacci, ecc.) e poi il cibo (lattine, alimenti freschi, ecc.).

Ora, mentre rimetti tutto al suo posto, raggruppa gli oggetti per categoria e sistemali insieme: ad esempio, le pentole in un unico grande cassetto (casseruole, pentole, padelle, ecc.), i tupperware in una credenza, le posate e i piccoli utensili in cassetti con separatori. Se la pasticceria è la tua passione, dedica un’area a tutto il kit necessario (beccucci, stampi, tagliabiscotti, setacci, ecc.) e impila sempre tutto ciò che puoi per risparmiare spazio. Le pentole con manici staccabili sono particolarmente pratiche per spazi compatti.

OGNI COSA AL SUO POSTO

È meglio dedicare del tempo a pensare al luogo in cui riporre gli oggetti, piuttosto che sistemarli ovunque, specialmente quando si sta organizzando una cucina di dimensioni ridotte. In questo modo, ogni articolo avrà il suo posto dove potrà essere riposto dopo l’uso, evitando per sempre il disordine. E se ritieni che vi sia bisogno di accessori utili a ottimizzare gli spazi, è arrivato il momento di acquistarne alcuni. Prova i separatori per cassetti, i vassoi estraibili per condimenti, gli appendiabiti, ecc.

In generale, posiziona i prodotti che si utilizzano con maggior frequenza a un’altezza compresa tra il girovita e la testa, seguendo le dimensioni ergonomiche perché siano facilmente accessibili, e quelli meno utilizzati nello spazio rimanente. Se possibile, posiziona la dispensa vicino al frigorifero e utilizza barattoli sigillati trasparenti in vetro o plastica, oppure in metallo con una finestrella o un’etichetta, per conservare ingredienti come legumi, pasta, riso, frutta secca e biscotti.

L’armadietto sotto il lavello di solito è il luogo in cui si ripongono i prodotti per la pulizia. Se hai bambini piccoli in casa e il luogo ti sembra troppo accessibile, chiudi questo spazio a chiave oppure sistema i prodotti in un’armadietto posto più in alto. Per sicurezza, non conservare mai gel detergente, candeggina, ammoniaca, ecc. vicino al cibo. Ricorda sempre di conservare questi prodotti nella loro confezione originale, senza rimuovere l’etichetta.

COME ORGANIZZARE UNA CUCINA DI PICCOLE DIMENSIONI

Nelle cucine di ogni dimensione, e in particolare in quelle più piccole, il modo migliore per ottenere un look ultra organizzato, e che ne facilita anche la pulizia, è quello di riordinare i banconi. Sono le nostre superfici di lavoro, ma spesso le riempiamo di piccoli elettrodomestici che difficilmente utilizziamo. Sistemaci il frullatore, se lo usi almeno una volta alla settimana, e il tostapane e la macchina da caffè, se li utilizzi quotidianamente. Tutto il resto, tuttavia, è meglio riporlo in uno spazio di conservazione con ante chiuse per evitare un look “affollato”.

Complessivamente, organizzare la cucina è un modo per mettere ordine in uno spazio pieno di oggetti dagli usi molto diversi, assegnando un posto unico e definitivo a ognuno di essi. Come puoi notare, non è un compito così complicato come si potrebbe supporre e i risultati durano per sempre. Non arrenderti alla tentazione di accumulare cose inutili perché alla fine ti impedisce solo di trovare gli utensili di cui hai bisogno. Inoltre, potrai sfruttare al meglio la cucina rinnovata – questa è una promessa – perché una cucina ben organizzata crea un’oasi tranquilla e accogliente all’interno della tua casa.


Previous article
Suggerimenti e consigli per mantenere la cucina pulita e disinfettata