Select your location
Internacional - Inglés

Pipo Restaurante – San Paolo, Brasile

Case studies

Per il Pipo Restaurante sono stati utilizzati 138m² di materiali Cosentino (Dekton Orix e Nilium) per varie applicazioni tra cui pareti, superfici di lavoro e tavoli. Per il bagno è stata invece scelta la tonalità Silestone Blanco Capri. I progettisti e il proprietario del ristorante, lo chef Felipe Bronze, hanno scelto di affidarsi ai materiali di Cosentino per la loro durabilità e qualità:

Felipe Bronze, chef e patron del Pipo Restaurante, spiega: “Abbiamo scelto Dekton® by Cosentino per tutti gli spazi di lavoro, poiché, conoscendone la lunga durata, eravamo sicuri di poterlo utilizzare per molti anni e poi perché si sposa perfettamente con lo stile del ristorante”.

Renata Castilho e Camila Buciani, architetti dello studio RCB Arquitetura, sono state incaricate del progetto del primo ristorante dello chef e presentatore TV a San Paolo. Inaugurato a gennaio, Pipo Restaurante si trova all’interno del Museo dell’immagine e del suono (MIS) di San Paolo.

Si tratta di un edificio di 230 m² la cui architettura offre uno spazio ampio e arioso. La cucina principale si apre sulla zona del ristorante, per coinvolgere i clienti nella preparazione e nel servizio dei piatti, senza la presenza di alcun pilastro; la zona cottura, di tre metri di lunghezza, permette ai clienti di assistere alla preparazione dei loro piatti dal principio alla fine.

Le porte scorrevoli in legno a listelli separano la zona principale dalla terrazza, e sono state progettate appositamente per questa funzione. “Nel nostro primo incontro con Bronze, lui ci chiese di creare un’area esterna immersa nella natura, con luce naturale e rinfrescata dalla brezza, proprio come nei ristoranti di Rio de Janeiro”, ha spiegato Camila. Lo chef ha apprezzato a tal punto l’architettura, che l’idea della natura ha invaso anche l’interno, proprio all’ingresso, dove un muro con un paesaggio verticale fa da cornice al bar.

L’intero concept che sottende al progetto mira a creare uno spazio luminoso e neutro, utilizzando un insieme di materiali e consistenze diverse, come pannelli di travi in legno che garantiscono un ottimo effetto acustico ed estetico e conferiscono un tocco moderno. Il pavimento ricorda la sabbia, e l’illuminazione, distribuita su barre, permette la massima flessibilità degli spazi, per una visuale dell’ambiente di grande modernità e tranquillità, caratteristiche che rispecchiano la personalità di Felipe Bronze.

Dekton® Nilium: finitura industriale dal delicato design urbano

Gli architetti di RCB Arquitetura hanno scelto Dekton Nilium per le sedute e i piani da lavoro, all’interno e all’esterno del ristorante, favorendo così un design naturalmente bello e luminoso e rendendo l’ergonomia una priorità assoluta anche per il benessere dei clienti. Il wine bar in Nilium colorato è davvero impressionante, grazie alle sue linee pulite e moderne e all’ampiezza della sua superficie.

La colorazione Nilium appartiene alla collezione Industrial di Dekton ed è stata la scelta perfetta per donare al design del ristorante luminosità e spazio. La superficie Nilium è neutra e luminosa ed è screziata da elementi dorati e grigi. Dà l’impressione che il materiale sia al principio del processo di ossidazione.

Dekton Nilium è stato usato anche sulle pareti del bar e nella parte interna del wine bar, per donare omogeneità e praticità alla vita di tutti i giorni del ristorante. In tutto, sono stati utilizzati 83 metri quadrati di Dekton Nilium, per il progetto.

A causa dell’intensa attività quotidiana del ristorante, aperto sia a pranzo che a cena, la struttura richiedeva materiali che, nonostante il loro aspetto moderno, fossero resistenti, funzionali, durevoli e facilmente riparabili e pulibili. Dekton resiste a temperature estreme, da molto alte a molto basse, alle abrasioni, ai graffi e alle macchie: insomma, è la superficie ultra-compatta perfetta per i locali commerciali, come i ristoranti. Inoltre, la superficie di Dekton sopporta tranquillamente l’uso di utensili bollenti senza timore di bruciature o spaccature dovute al calore.

Felipe Bronze: “Ho scoperto Dekton viaggiando in giro per il mondo, quando ho visitato i ristoranti stellati dei migliori chef del pianeta. Sono rimasto incantato dalla bellezza e dalla resistenza del materiale, in particolare dai colori della collezione Industrial. Ma è stato all’Expo Revestir, l’anno scorso, che ho scoperto ancora più cose su Dekton ed è stato allora che ho deciso che era la sola scelta possibile per le sedute e i tavoli del mio Pipo Restaurante”.

Dekton® Orix: semplicità naturale

Proprio come Nilium, Orix fa parte della collezione Dekton Industrial, simbolo di elegante semplicità, nel design di questo ristorante. Orix è il colore del cemento usurato, dal tono freddo, con il suo mix di nero, blu e verde. È la tonalità perfetta per dare un tocco cosmopolita al ristorante che, benché tragga ispirazione da Rio, vuole comunque rendere omaggio a San Paolo.

Dekton Orix appare sul top del piano cottura, dimostrando la sua capacità di sopportare le alte temperature. Oltre al piano cottura, Dekton Orix è usato su un’altra parete che è stata anche decorata da TOZ, uno street artist.

L’uso di Orix sulla parete ha dato un senso di continuità a quell’elemento moderno e urbano dello spazio che si fa, al tempo stesso, molto accogliente.

Per tutto il progetto, sono stati impiegati 50 metri quadrati di Dekton Orix.

Camila Buciani, RCB Arquitetura, ci spiega: Ci è piaciuto tantissimo lavorare con Dekton e Silestone, l’enorme varietà di colori e consistenze dei materiali ci ha permesso di creare un ambiente singolare, grazie alla molteplicità delle forme e delle finiture dei prodotti che abbiamo potuto utilizzare.

 

Informazioni sul progetto:

Nome: Pipo Restaurante

Sede: Av. Europa, 158 – Jardim Europa – San Paolo/SP (accesso da MIS – Museo dell’immagine e del suono di San Paolo)

Superficie totale: 230 m²

Data di completamento lavori: Gennaio 2019

Progetto: Renata Castilho e Camila Buciani – RCB Arquitetura

Impresa edile: Marmoraria Pedra Julia


Previous article
Gruppo Cosentino consolida la propria presenza in Asia con un nuovo “Cosentino Center” in Malesia