Pulizia e manutenzione di Silestone®

La porosità minima di Silestone® si traduce in un’elevata resistenza alle macchie, rendendolo così facile da pulire e mantenere. Ecco alcuni suggerimenti su come ottenere i migliori risultati possibili durante la pulizia delle macchie create dall’utilizzo quotidiano.

Pulizia di Silestone®

Image of DEKTON Resistencia al Rayado Scratch Resistant 1 Copy in Manutenzione | Silestone - Cosentino

Fase 1

Applicare sapone neutro sulla zona interessata e strofinare delicatamente con un panno in microfibra umido eseguendo un movimento circolare.
Image of DEKTON Resistencia al Rayado Scratch Resistant 1 Copy 3 in Manutenzione | Silestone - Cosentino

Fase 2

Lasciare agire per un paio di minuti. Quindi, con un panno, rimuovere qualsiasi residuo di sapone. Infine, asciugare con carta da cucina.

Rimozione di macchie ostinate dalle superfici di Silestone®

CalcareApplicare un prodotto anticalcare e strofinare delicatamente eseguendo un movimento circolare con un panno in microfibra umido.
Ruggine/metalloApplicare un detergente per superfici ossidate e lasciarlo agire per un paio di minuti. Quindi risciacquare con acqua e asciugare.
Rimozione di macchie di vino, tè e colorante alimentareDiluire della candeggina in acqua (soluzione di candeggina al 15%) e strofinare sulla macchia con un panno umido eseguendo un movimento circolare. Lasciarlo agire per un paio di minuti. Quindi, risciacquare. Se la macchia persiste, ripetere la procedura. }
Image of Image 1 Copy 3 in Manutenzione | Silestone - Cosentino

Prodotti per la pulizia consigliati

Detergenti Q-Action o CIF Power & Shine sono particolarmente adatti per l’igiene e la disinfezione dei piani di lavoro della cucina. Inoltre, si distinguono le seguenti caratteristiche: Evidenzia la lucentezza dopo ogni applicazione. Contiene componenti autoasciuganti e sapone naturale.

Manutenzione Silestone® – Domande frequenti

La candeggina è un prodotto alcalino che può danneggiare una superficie Silestone® se l’esposizione è prolungata (da 2 ore in su).

Dopo più di 2 ore di esposizione, la candeggina può causare una reazione chimica sulla superficie, macchiandola. Queste macchie sono permanenti e non sono coperte dalla Garanzia, come indicato nel manuale di manutenzione.

Dopo più di 2 ore di esposizione, la candeggina può causare una reazione chimica sulla superficie, macchiandola. Queste macchie sono permanenti e non sono coperte dalla Garanzia, come indicato nel manuale di manutenzione.

Sì, Silestone® è resistente al calore. Tuttavia, è bene tenere presente che improvvisi sbalzi di temperatura possono danneggiarlo, allo stesso modo in cui danneggerebbero altri materiali in pietra. Pertanto, al fine di evitare danni quando si appoggiano oggetti caldi sulla superficie, l’uso di sottopentole è vivamente consigliato.

Silestone® non è raccomandato per l’utilizzo all’aperto, in quanto i raggi UV possono danneggiarne la superficie.

Per rimuovere tutte le tracce di sapone dalla superficie, risciacquare con abbondante acqua e un panno pulito, asciugare poi con carta da cucina.
Se le macchie persistono, è necessario pulire la superficie con anticalcare, una spugnetta abrasiva dal lato verde e acqua. Pulire sempre eseguendo un movimento circolare per 1-2 minuti. Poi risciacquare con abbondante acqua e asciugare con carta da cucina.

Sì, è possibile pulire la superficie con una soluzione disinfettante. È sempre preferibile usare prodotti diluiti. I prodotti non diluiti non devono essere lasciati agire per più di 5 minuti.

Sì, questi detergenti di solito contengono alcol, che rende più facile pulire e rimuovere qualsiasi residuo di sapone.

I prodotti a base di acido fluoridrico dovrebbero essere evitati, in quanto possono danneggiare la superficie. L’impiego di sgrassatori a pH alcalino, idrorepellenti o sigillanti, acetone, solventi universali o detergenti chimici è altrettanto sconsigliato.

Il graffio ha lasciato un segno metallico sulla superficie. Quindi la pulizia è necessaria per eliminare la macchia di metallo. Per fare questo, diluire un detergente per metalli con acqua e utilizzare la miscela con una spugnetta abrasiva verde inumidita (sempre eseguendo un movimento circolare). È inoltre possibile utilizzare aceto o un prodotto anticalcare.

Il modo migliore per evitare che il bordo si scheggi è quello di arrotondare il bordo in modo da ridurre al minimo la scheggiatura.

Di solito le scheggiature si verificano accidentalmente nelle aree maggiormente utilizzate (ad esempio sotto la superficie dei lavelli e nell’area lavastoviglie), dove di solito possono essere riparate. Potrà provvedervi il vostro marmista di fiducia, che utilizzerà i prodotti adatti per ripararle.

Se state cercando una riparazione più professionale, potete contattare aziende esperte come: https://artus-instandsetzung.de/es

Le crepe sulla superficie di solito non possono essere riparate, perché anche se riparate, continuano a svilupparsi cosicché la riparazione sarà di breve durata.

In questo caso, è necessario informare il vostro marmista di fiducia, o l'azienda che ha effettuato l’installazione, in modo che la fuga possa essere ripristinata ed eliminata la causa che ha provocato il problema.